Gustav Mahler settimane musicali Dobbiaco

13.-29-07.2024

In occasione del 70° anniversario della morte di Gustav Mahler, avvenuta nel 1981, è nata l'idea visionaria di onorare la sua eredità attraverso una "Settimana musicale in memoriam Gustav Mahler" e di riflettere sui mesi estivi dei suoi soggiorni a Dobbiaco dal 1908 al 1910. Il 13 gennaio 1981 Herbert Santer (presidente), Hansjörg Viertler, Bernhard Mair, Hans Schmieder, Heinrich Walder, Joseph Trenker, Hans Mairhofer, Bernhard Lösch, Felix Dapoz, Siegfried Kahn e Andreas Walder fondarono il Comitato Gustav Mahler e il Il festival ha vissuto la sua promettente prima dal 19 al 26 luglio.


Il progetto ha ricevuto il generoso sostegno della Società Internazionale Gustav Mahler (IGMG) di Vienna ed è riuscito ad attirare nella direzione artistica un gruppo impressionante di personalità di fama internazionale:


Negli anni 1981–1983 Ugo Duse e Heinz Klaus Metzger diedero vita all'evento, seguiti da Quirino Principe e Hubert Stuppner nel 1984. Nel 1985 la direzione venne ampliata con Henry-Louis de La Grange. Nel 1986 subentrò da solo Henry-Louis de La Grange, seguito da Hubert Stuppner dal 1987 al 1990.


Le rappresentazioni di questi anni si sono svolte in diversi luoghi di Dobbiaco, tra cui la chiesa parrocchiale, l'aula di musica della scuola elementare, la palestra della scuola media, il Trenkerhof e altri luoghi idilliaci nei dintorni di Dobbiaco. Le conferenze di accompagnamento si sono svolte nel salone parrocchiale.


Dopo la divisione del programma teorico e musicale nel 1991, Rainer Keuschnig ha assunto la direzione artistica dal 1991 al 1993. Josef Lanz ricopre questa carica dal 1994. Hansjörg Viertler è stato eletto presidente nel 1995, mentre Erika Laner ha ricoperto la carica di vicepresidente dal 1996 al 2022 ed è stata responsabile della stampa e delle pubbliche relazioni. Nel frattempo sono stati accettati anche nuovi membri: Burger Robert, Saskia Santer, Anita Taschler, Fabian Taschler, Max Calanducci, Patria Elisa e Hackhofer Michael. 
La direzione musicologica era nelle mani di Attila Csampai (1991-2014), Hubert Stuppner (2014-2016) e Federico Celestini (2017-) .


La Sala Gustav Mahler nel centro culturale del Grand Hotel, sin dalla sua inaugurazione nel 1999, è diventata un'apposita sala da concerto, mentre il programma scientifico si svolge nell'elegante ambiente della Sala degli Specchi.


Nel corso degli anni le Settimane musicali Gustav Mahler hanno acquisito sempre più importanza e sono oggi l'unico festival annuale che da decenni è dedicato all'opera di Gustav Mahler.

Alcuni highlights delle Settimane Musicali Gustav Mahler di Dobbiaco:

  • 1983 – Prima esecuzione al Trenkerhof (residenza estiva di Mahler dal 1908 al 1910) della versione per orchestra da camera di "Das Lied von der Erde", nell'arrangiamento iniziato da Arnold Schönberg e completato da Rainer Riehn. 


  • 1986 - Prima esecuzione assoluta dell'arrangiamento orchestrale di Luciano Berio di cinque delle prime canzoni di Mahler con l'Orchestra Haydn di Bolzano e Trento sotto la direzione di Hermann Michael e dell'allora sconosciuto giovane baritono Thomas Hampson.


  • 1987 – Prima mondiale di "Dreamtime and Dream Interpretation, Symphonic Action for Instrumentalists in the Mountain Area, Op. 11" del compositore americano-cubano George Lopez. Creato per l'anfiteatro naturale attorno al rifugio Zsygmondy (Dolomiti di Sesto), è stato presentato lì dall'Ensemble Tirolese di Nuova Musica.


  • 1998 – Concerto notturno di Uri Caine nella casa di composizione di Alt-Schluderbach e concerto in palestra con improvvisazioni di Mahler del suo ensemble jazz. È stato pubblicato dalla casa discografica Winter&Winter con il titolo “Gustav Mahler a Dobbiaco” ed è stato molto apprezzato dalla stampa internazionale.


  • 2000 – Orchestra del Teatro La Fenice mit Eliahu Inbal 


  • 2000 – 2004 residenza della Mahler Chamber Orchestra come orchestra sotto la direzione di Daniel Harding, Marc Minkowski e Alan Gilbert. Sempre nel 2014 con Daniele Gatti
  • 2009 – Sinfonia di Bamberga con Jonathan Nott
  • 2010 – Orchestra Sinfonica Tedesca di Berlino con Ingo Metzmacher 
  • 2013 – Orchestra del Gewandhaus di Lipsia con Riccardo Chailly 
  • 2016 – Orchestra Beethoven di Bonn con Stephan Blunier 
  • 2016 – Beethoven Orchester Bonn mit Stephan Blunier 
  • 2021- Liederabend con Thomas Hampson
  • 2022- Jenaer Philharmonie Simon Gaudenz
  • 2023- Münchner Symphoniker con Kartal Karagedik, Bariton/o Michael Balke
  • 2023- GewandhausChor Leipzig strumentisti Gustav Mahler: Symphonie 2 


• Esibizioni di cantanti come Juliane Banse, Ian Bostridge, Christian Gerhaher, Thomas Hampson, Anna Larsson, Thomas Quasthoff, Christine Schäfer, Hanna Schwarz

• Strumentisti come Yuliana Avdeeva, Leif Ove Andsnes, Leonidas Kavakos, Jan Liesicki, Viktoria Mullova, Emanuel Tjeknavorian, Peter Wispelwey, Lockenhaus on Tour, Kronos Quartett.


• Conferenze scientifiche di altissimo livello tenute da luminari come Donald Mitchell, Erwin Ringel, Erich Wolfgang Partsch, Ina Barsova, Rainer Bischof, solo per citarne alcuni. Le trascrizioni di molte di queste conferenze possono essere trovate (solo nella lingua originale) al seguente link: 

https://www.kulturzentrum-archiv.it/gustav-mahler-musikwochen/archiv/vortraege-in-originalsprache/


Ulteriori informazioni e immagini

www.gustav-mahler,it https://www.kulturzentrum-archiv.it/gustav-mahler-musikwochen/gallery/erinnerungsfotos/



Volete sapere di piu`?